La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

martedì 8 maggio 2012

Alloggi IACP comunque denominati - IMU

Riferimenti normativi per un buon mal di testa …

L’ art. 13 del D.L. 6-12-2011, n. 201, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, della  Legge 22 dicembre 2011, n. 214,  ha anticipato l’imposta municipale unica ed al comma 10 ha previsto l’applicazione della detrazione per prima casa di 200 euro anche alle unità immobiliari di cui all’art. 8, comma 4, del d.lgs. 30-12-1992, n. 504, cioè appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari, nonché agli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari.

L’art. 4, comma 5, lettera f), del D.L. 2-3-2012 n. 16, nel testo inserito dalla legge di conversione 26 aprile 2012, n. 44, ha aggiunto al suddetto art. 13, comma 10, D.L. n. 201/11 convertito in L. n. 214/11, che, per le medesime fattispecie ex art. 8, comma 4, del d.lgs. n. 504/92, non si applica la riserva a favore dello Stato di cui al comma 11 (pari alla metà dell’ importo calcolato applicando la base imponibile l’aliquota base dello 0,76 %) e il comma 17.

Il testo vigente dell’art. 13, comma 11, del D.L. n. 201/11 convertito in Legge n. 214/11, così come modificato dall'art. 4, comma 5, lett. g), D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla L. 26 aprile 2012, n. 44, stabilisce che non è dovuta la quota di imposta riservata allo Stato per gli immobili posseduti dai comuni nel loro territorio e non si applica il comma 17, cosicché gli alloggi di edilizia residenziale pubblica dei medesimi comuni, gestiti dagli ex IACP, sono sostanzialmente non soggetti all’IMU.

Chiaro, no ?