La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

sabato 4 febbraio 2012

Contratti pubblici–Lavori–Capitolato generale Stato-Non si applica agli IACP che possono derogarvi nel capitolato speciale

Cass. civ., Sez. I, 2 dicembre 2011 n. 25863 (IACP Taranto c. Cosi)

Le norme del capitolato generale approvato con D.P.R. 16 luglio 1962, n. 1063 hanno valore normativo e vincolante solo per i contratti stipulati dallo Stato, e non riguardano quelli stipulati da enti pubblici diversi, i quali - in mancanza di specifica norma di legge - possono legittimamente essere regolati da un capitolato speciale che, per certi aspetti, rinvii a quello generale e, per altri, disciplini con efficacia autonoma alcune clausole.

Di conseguenza la L. 10 dicembre 1981, n. 741, art. 4, comma 3, che esclude la nullità dei patti in contrario o in deroga alla disciplina dell'art. 35, commi 1 e 2 e art. 36, comma 3, del capitolato generale d'appalto per le opere di competenza del ministero dei lavori pubblici, si applica solo laddove il contratto d'appalto, stipulato da ente pubblico diverso dallo Stato (nella specie IACP), sia regolato dal D.P.R. 16 luglio 1962, n. 1063 in forza di specifica norma di legge.