La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

lunedì 6 febbraio 2012

Comodato–Abitazione–Uso alla figlia-Rimborso spese sostenute dall’ex genero-Non spetta

Corte di cassazione - Sezione II civile - Sentenza 27 gennaio 2012 n. 1216

(Dal sito di Guida al Diritto)

L’assegnazione da parte del giudice della casa coniugale a un coniuge, in seguito alla separazione, non fa venir meno il contratto di comodato in essere, con la conseguenza che il genitore non è tenuto a rimborsare all’ex genero le spese sostenute durante la convivenza familiare per la migliore sistemazione dell’abitazione coniugale.

Il comodatario, infatti, se deve affrontare spese di manutenzione anche straordinarie, al fine di utilizzare la cosa, può scegliere se farlo o meno, ma se decide di affrontarle lo fa nel suo esclusivo interesse e non può conseguentemente pretenderne il rimborso dal comodante.