La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

mercoledì 27 ottobre 2010

Pubblico impiego–Uso mezzo proprio–Rimborso spese-Ammissibilità-Limiti

Rag. Gen. Stato, circ. 22 ottobre 2010, n. 36

Si ritiene di poter convenire  sull’esclusione dalla disposizione in esame  (art. 6 d.l. 31 maggio 2010, n. 78, convertito in legge 30 luglio 2010, n.122), del personale adibito a funzioni   ispettive, di   cui al   quarto periodo del comma 12,   nonché, avuto   riguardo alla natura dell’attività   svolta,   dei soggetti   impegnati   nello   svolgimento   di   funzioni   istituzionali relative  a compiti di verifica e controllo.
Resta, comunque, ferma la necessità che anche il personale adibito a compiti ispettivi e di verifica e controllo si attenga ai principi di contenimento della spesa contenuti nella disposizione in esame, facendo ricorso al mezzo proprio solo nei casi in cui detta scelta sia imposta dalle situazioni di disagio sopra evidenziate e, in ogni caso, qualora risulti economicamente più vantaggioso.
A tal proposito, i dirigenti competenti a rilasciare le autorizzazioni in questione dovranno pur sempre  verificare,  in  concreto,  la  sussistenza  degli  effettivi  presupposti  che  legittimano  il  ricorso all’utilizzo del mezzo proprio.
Va precisato che conserva efficacia l’art. 9 della legge 26 luglio 1978, n. 417,
che prevede la facoltà dell’amministrazione di concedere l’autorizzazione all’utilizzo del mezzo proprio a favore del dipendente che debba recarsi per
servizio oltre i limiti della circoscrizione provinciale.
Tale disposizione continua ad operare non solo per il personale non contrattua1izzato - per il quale,  peraltro,  resta fermo il   quadro normativo   preesistente al  decreto legge n. 78/10 — ma, altresì, nei confronti del personale contrattualizzato, anche se impegnato nello svolgimento  di compiti diversi da quelli ispettivi, di verifica e controllo. In tale ipotesi l’autorizzazione   è finalizzata esclusivamente  alla  copertura  assicurativa
dovuta dall’Amministrazione in base alle vigenti disposizioni in materia e resta comunque esclusa ogni possibilità di rimborso delle spese per l’utilizzo del mezzo proprio.