La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

lunedì 9 agosto 2010

RUP – Incompatibilità con le funzioni di progettista o direttore dei lavori – Non sussiste - Condizioni

TAR Puglia, Sez. II, 18 giugno 2007, 2367

L'art. 17 della legge 11 febbraio 1994, n. 109, recita: "Le prestazioni relative alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva nonché alla direzione dei lavori ed agli incarichi di supporto tecnico-amministrativo alle attività del responsabile unico del procedimento e del dirigente competente alla formazione del programma triennale di cui all'articolo 14, sono espletate: a) dagli uffici tecnici delle stazioni appaltanti...."..
E’ quindi la stessa legge che prevede come prioritario l'affidamento agli uffici tecnici delle stazioni appaltanti ed eccezionale la esternalizzazione: il ricorso alle risorse interne della stazione appaltante costituisce, per espresso e risalente intendimento del legislatore, regola generale dell'azione amministrativa in quanto correlato ad indubbi benefici economici.

La scelta di affidare la progettazione all’interno della struttura comunale è anzi prioritaria, in quanto risponde a principi di buona amministrazione, tant’è che la giurisprudenza contabile ha ritenuto che il conferimento a soggetti esterni di incarichi di progettazione si ponga in violazione dell'art. 17 comma 4 l. n. 109 del 1994, quando vi sono idonei tecnici interni, comportando inoltre un danno erariale pari al compenso erogato a detti soggetti esterni ( C.Conti reg. Toscana, sez. giurisd., 31 gennaio 2006 , n. 7).

Poiché è prioritario l'obbligo dell'amministrazione di "istituire" nel proprio ambito, un ufficio di progettazione e direzione, ogniqualvolta sia possibile reperire, all' interno, le professionalità richieste dall'opera che si intende realizzare, non vi è neppure incompatibilità alcuna tra il responsabile del procedimento, il progettista e il direttore dei lavori, ruoli che se conferiti allo stesso soggetto garantiscono uniformità all’attività, oltre che maggior tempestività.