La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

domenica 2 agosto 2009

DURC – Valutazione della stazione appaltante - Inammissibilità

Ministero del Lavoro, Interpello n. 64 del 31 luglio 2009


(In cartella pubblica)


Il concetto di gravità delle violazioni “alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali” ai sensi dell’art. 38, comma 1 lett. i), del D.Lgs. n. 163/2006 e la relazione di tale disposizione con la disciplina sul DURC sono state ben chiarite dalla sentenza del Consiglio di Stato n. 4273/2007. In particolare nella sentenza si spiega che “il Legislatore vuole invero escludere dalla contrattazione con le amministrazioni quelle imprese che non siano corrette (regolari) per quanto concerne gli obblighi previdenziali, anche, e forse soprattutto con riferimento alle ipotesi in cui non si adempia ad obblighi rispetto ai quali non vi siano ragionevoli motivi per non effettuare o comunque per ritardare il pagamento. Si può anzi affermare che quest’ultime ipotesi siano anch’esse gravi (indipendentemente dall’importo del contributo dovuto), proprio perché rivelano un atteggiamento di trascuratezza verso gli obblighi previdenziali, ritenuti probabilmente meno importanti rispetto ad altri obblighi”.

In forza di tale precisazione lo stesso Consiglio di Stato evidenzia come “resta ferma la competenza degli Enti previdenziali a certificare la regolarità contributiva, con conseguente esonero della stazione appaltante dall’effettuare verifiche in proposito”; la stazione appaltante pubblica, pertanto, deve limitarsi ad “acquisire” da tali Enti – ad oggi secondo le modalità definite dall’art. 16 bis, comma 10, del D.L. n. 185/2008 (conv. da L. n. 2/2009) – la certificazione di regolarità contributiva, senza esprimere alcun giudizio sulla gravità o meno delle violazioni “alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali”, violazioni manifestate dalla stessa procedura di certificazione.