La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

lunedì 29 giugno 2009

Opere pubbliche – Enti locali – Parere tecnico – Incompatibilità tra funzionario che lo esprime e progettista – Non sussiste

Negli enti locali la coincidenza in capo alla stessa persona della funzione di progettista di opera pubblica e di soggetto chiamato dall’ordinamento interno ad esprimere il parere di regolarità tecnica non determina né conflitto di interesse, né incompatibilità funzionale.

L’incompatibilità ricorre ed integra un vizio dell’atto amministrativo solo quando comporti la violazione delle norme sulla competenza, insussistente nel caso in esame.

I pareri di regolarità tecnica previsti dall’art. 49 del d.lgs. n. 267/2000 sono finalizzati ad assicurare la completezza dell’istruttoria (TAR Puglia, III, n. 2892/2008) e quindi tale condizione ben può essere attestata dal redattore del progetto, piuttosto che in via sostitutiva da altra figura priva della competenza funzionale del caso.

(Il Sole 24 Ore, L’esperto risponde, 20 aprile 2009, n. 30, pag. 588, quesito n. 1399)