La maggior parte della gente dedica più tempo a evitare i problemi che a tentare di risolverli

La maggior parte della gente dedica più tempo ad evitare i problemi, che a tentare di risolverli (H. Ford)

sabato 6 giugno 2009

Imposta di bollo - Relazione strutture ultimate ed allegati


 

Le relazioni a strutture ultimate possono qualificarsi come scritture private contenenti dichiarazioni unilaterali, soggette pertanto all’imposta di bollo nella
misura di euro 14,62 per ogni foglio ai sensi dell’articolo 2 della tariffa allegata al DPR n. 642 del 1972.

L’imposta di bollo dovuta per le relazioni a strutture ultimate deve essere corrisposta sia per la copia che resta agli atti dell’Ufficio del Genio Civile, sia in relazione alla copia destinata ad essere restituita all’istante, munita dell’attestazione di avvenuto deposito.

 

Per quanto riguarda gli atti e documenti allegati alle relazioni a strutture ultimate, si ritiene che gli stessi rientrino nel disposto dell’articolo 28 della stessa
tariffa recante l’indicazione degli atti, documenti e registri soggetti all’imposta di bollo in caso d’uso.

Detti atti e documenti sono soggetti all’imposta di bollo in caso d’uso, anche se allegati o costituenti parte integrante di atti soggetti all’imposta di bollo fin dall’origine, nella misura di 1 euro (già euro 0,52) per ogni foglio o esemplare.

Si ricorda che ai sensi dell’articolo 2 del DPR n. 642 del 1972 si verifica il caso d’uso “… quando gli atti, i documenti, e i registri sono presentati all’ufficio del registro per la registrazione”.